facebooktwitterlinkedingoogleplusyoutubepinterest

article2La domanda viene spesso posta al Veterinario sia da parte dei proprietari di cani sia di gatti.

Il motivo principale per cui sottoporre il proprio animale a sterilizzazione è renderlo incapace di riprodursi, riducendo così sia problematiche di natura comportamentale (gli animali scappano da casa per accoppiarsi, litigano con altri maschi...) sia limitando la popolazione canina e felina.

Esistono però altre motivazioni che spingono un proprietario a far sterilizzare il proprio cane o gatto.

Sicuramente una femmina sterilizzata avrà una riduzione della probabilità di presentare tumori mammari in età adulta (la massima riduzione si ha sterilizzando prima del primo calore) e di infezioni dell'utero.

Ed il maschio?

Il gatto maschio viene sterilizzato affinchè non si riproduca, non scappi da casa in cerca di femmine, non litighi per il territorio e non marchi il territorio stesso.

La richiesta di sterilizzare il cane maschio è invece quasi sempre legata a problemi comportamentali quali l'eccessiva aggressività nei confronti di altri cani o dei familiari oltre che ad una comprovata influenza degli ormoni sull'ipertrofia prostatica benigna. Ricordiamoci però che alcuni studi hanno messo in evidenza una maggior frequenza di tumori prostatici nei cani maschi sterilizzati.

Consigliamo pertanto di valutare con un membro del nostro staff vantaggi e svantaggi di eventuali chirurgie sul vostro animale.

article3ZANZARE E FLEBOTOMI SONO LA STESSA COSA?

 

Assolutamente no. Anche se simile ad una zanzara il flebotomo, conosciuto anche come pappatacio, è un dittero come la mosca domestica.

L'importanza sanitaria di questo insetto è legata alla trasmissione al cane e all'uomo di una malattia molto grave chiamata Leishmania.

La puntura delle zanzare invece può trasmettere al cane ed al gatto una malattia molto grave chiamata Filariosi-cardiopolmonare

article1Il microchip è un piccolo trasponder, una capsula di vetro che viene applicato sottocute nella regione del collo del Vostro cane o del Vostro gatto. E' stato studiato apposta affinchè non provochi reazioni allergiche ed emetta un segnale solo se stimolato da molto vicino dal lettore di microchip in dotazione ai veterinari e alle autorità competenti.

L'applicazione del microchip e la seguente iscrizione all'anagrafe canina regionale è un obbligo di legge sanzionato con una multa di 80 Euro.

Il trasponder viene iniettato sottocute mediante una siringa monouso sterile provocando un minimo dolore che scompare nel giro di pochi secondi e che potrete far dimenticare al Vostro amico con un biscotto o qualche coccola.

Grazie a questo sistema di riconoscimento è possibile ritrovare il proprietario di un cane qualora questo si perda o venga abbandonato, semplice leggendo con l'apposito lettore il codice a 15 cifre univoco che identifica ogni microchip e accedendo alla banca dati regionale.

Bookmark and Share

© 2016 Clinica Veterinaria Toscanella. All rights reserved | PetDoctor Theme by webunderdog